Chi siamo

L’ Associazione Culturale Musicale Omphalos nasce con l’intento di divulgare e promuovere la conoscenza della musica etnica e popolare, propria di tutti quei Paesi che si affacciano prevalentemente sul Mediterraneo.
Il suo nome, di origine greca, sta appunto a identificare il centro, ovvero l’antica Delfi, ombelico del mondo nell’antica Grecia e punto di riferimento di diverse culture del Mare Nostrum.
L’associazione, con il continuo studio delle tradizioni e l’aggiornamento costante sulle ultime novità, propone un viaggio nelle più variegate tradizioni popolari, tra le note del Nord Africa, del Medio Oriente, del Sud Italia, per poi proseguire il suo cammino fino alle melodie della Spagna e del Portogallo.
Viene prestata molta attenzione anche alle varie influenze, moderne e classiche, ove la contaminazione con sonorità elettroniche, afroamericane, klezmer ed ebraico-sefardite arricchisce notevolmente il panorama musicale, in una sinergia entusiasmante tra i diversi e affascinanti suoni di ciascuna cultura straniera. Attraverso la musica etnica si colgono le vibrazioni dei territori in cui nasce, travolgendo il suo pubblico con ritmi coinvolgenti.
Grazie alla sua preparazione e alla professionalità dei suoi musicisti, l’Associazione Omphalos ha partecipato nel tempo a numerosi Festival non solo in Italia ma anche all’estero.
Solo per citarne alcuni: il Folkest a Spilimbergo, il Play Art Arezzo Festival, il Festival Suoni dal Mediterraneo ad Andria, il Festival dell’Antico Confine a Rieti, la Rassegna ‘Sinfonia di una città in viaggio’ a Trento, il Naso Rosso Tour con Miloud Oukili (premio Unicef ) e la Compagnia Parada in Puglia.
L’associazione Omphalos ha inoltre dato prova di grandi competenze conseguendo la vittoria finale al prestigiosissimo Festival Internazionale ‘Eurofolk la Marcha‘ ed. 2007 a Malaga (Spagna), come miglior gruppo musicale italiano, aggiudicandosi il podio rispetto ai gruppi finalisti di Spagna, Portogallo, Bosnia, Marocco. Ha anche partecipato al T.A.M. (Teatri d’Arte Mediterranei) a Formia con lo spettacolo ‘Col sud a tracolla’, omaggio a Matteo Salvatore, insieme all’attore Vito Signorile.
Numerose le collaborazioni di Omphalos con figure di rilievo, tra le quali:

  • Eugenio Bennato e Taranta Power
  • Enrico Capuano
  • Benedetto Vecchio e i Musicisti del Basso Lazio
  • Rione Junno
  • Miloud Oukili (premioUnicef 2000) e la Compagnia Parada
  • Vito Signorile e il Teatro Abeliano
  • Teriaca (nello spettacolo“Mosaico Mediterraneo”)
  • Accademia dell’Arte di Arezzo
  • Fausto Bonfanti e Ivan Tanteri
  • Ruggero Inchingolo (Direttore Artistico del Festival Suoni dal Mediterraneo)